Cambia Lingua

itenfrdeptes
Mulas_Top.jpgLe_candide_di_VoltaireTOP.jpgStrazza_top.jpgAntoni_Clave_Top_1983.jpg

Indice articoli

NOTIZIE BIOGRAFICHE

Giuseppe Landsmann (in arte Lucio Venna), nasce a Venezia il 28 dicembre del 1897. Appena quindicenne, nel 1912,  per dedicarsi alla pittura, abbandona la famiglia e si trasferisce a Firenze. Nel 1913, in occasione della celebre serata futurista avvenuta al Teatro Verdi, conosce il pittore Emilio Notte dal quale riceve i primi rudimenti dell’arte. Nello stesso anno, presso la Libreria Gonnelli, in occasione della storica esposizione di “Lacerba”, con i pittori futuristi della prima ondata capitanati da Marinetti, conosce Ottone Rosai, Primo Conti, Neri Nannetti, Achille Lega. Aderisce al movimento futurista tra il 1914 ed il 1915, mediatore Marinetti, e subito si mette in contatto con Boccioni, al quale invia i primi dipinti futuristi. Nel 1916 collabora come attore e aiuto-regista al film Vita futurista, di Arnaldo Ginna. Nel 1917, firma con Notte, sulle pagine de “L'Italia Futurista”, il manifesto Fondamento Lineare Geometrico (Al genio ed ai muscoli degli incrollabili amici pittori futuristi), e collabora, con parolibere e disegni, al giornale diretto da Emilio Settimelli e Bruno Corra. A Roma, durante il servizio militare, frequenta Giacomo Balla e Fortunato Depero,  lavora alla CINES, pubblica su “Roma Futurista” e  “Dinamo”. Nel 1919 è presente, con 17 opere, alla Grande Esposizione Nazionale Futurista, promossa da Marinetti a Milano (Galleria Centrale di Palazzo del Cova). Nel 1920 è tra i fondatori della rivista dadaista “Bleu”. Nel 1922, elabora i primi manifesti, apre a Firenze uno studio pubblicitario che nel giro di pochi anni lo pone tra protagonisti e innovatori, a livello internazionale, quali Sepo, Nizzoli, Depero, Cassandre. Con la ripresa della pittura, nel 1938, arriva anche la direzione tecnico-artistica della rivista “Scena Illustrata”. Il successivo ritorno alla litografia lo impegnerà fino alla sua scomparsa, avvenuta a Firenze il 4 settembre del 1974.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Orari dei Musei

Orario Museo
Giorno Orario
Martedì - Domenica  17:00 - 20:00
Aperture straordinarie e visite guidate per
gruppi e scolaresche su prenotazione
Giorni di chiusura: ogni lunedì, 1 gennaio, 25 dicembre, Pasqua
 
Giorno Orario
Martedì - Domenica 17,30 - 20,30 (ultimo ingresso 19,00)
Aperture straordinarie e visite guidate 
per gruppi (minimo 5 persone)
e scolaresche su prenotazione
Giorni di chiusura: ogni lunedì, 1 gennaio, 25 dicembre, Pasqua
Per maggiori informazioni, costi e per prenotare
le visite guidate contattare 
la segreteria al numero 0973-835014 
o scrivere a mig-biblioteca@libero.it

O

R

A

R

I

 

D

E

I

 

M

U

S

E

I

2013 - 2017 By Gennaro Chiorazzo with Pino Di Sario