Cambia Lingua

itenfrdeptes
Strazza_top.jpgLe_candide_di_VoltaireTOP.jpgAntoni_Clave_Top_1983.jpgMulas_Top.jpg

Indice articoli

Dal 1980, sulla scorta di questi ricordi, il presepe, a Castronuovo, è ritornato centrale nell’ambito delle manifestazioni sacre, assommando l’arte, la letteratura, l’artigianato, il costume, i mestieri di diversi secoli in una lettura che, evocando il momento evangelico, tocca tutte le angolazioni del folclore ed evidenzia le differenze regionali nella disposizione a perseguire i dati della realtà, la vita di ogni giorno in cui hanno operato o operano plastificatori come Altobello Persio (sec. XVI), Nicola Carlucci (sec. XIX) e, per il secolo appena trascorso, Giuseppe Niglio, Giuseppe Mitarotonda, Raffaele Epifania, Francesco e Raffaele Pentasuglia, Matteo Giovanni Chita, Luigi Morano, Pietro Gurrado e Franco Artese. 

Nelle chiese del paese e nelle grotte degli antichi rioni del centro storico, ogni anno un quartiere, presepi realizzati da artisti di fama internazionale e presepi artigianali provenienti da tutto il mondo sono stati esposti per documentare il persistere, in tutti i continenti, della fede nel sacro mistero. 

L’appuntamento, divenuto ormai una vera e propria tradizione, iniziato da Castronuovo (denominato “il paese dei presepi”), ha visto, nel corso degli anni, la creazione di un circuito itinerante di portata nazionale, esteso a numerose città italiane da Trieste a Palermo e, da qualche anno, anche ad alcuni paesi lucani. I grandi presepi di artista, realizzati da Giovanola, Cerone, Ricci, Lorenzetti, Spizzico, Tito, Almagno, Porcari, Bolognini, Nappi, Giuliani, Sava, Pulsoni, Todaro, Palmieri, Conte, Strazza, Teodosi, Consolazione, Napoleone, Salvucci, Pirozzi, Del Pezzo, Pentasuglia, Guarienti, Cuschera, Salvatori, costituiscono oggi una autentica rilettura della nascita del Bambino da parte degli artisti contemporanei che, insieme al manufatto, ogni volta, hanno scritto anche una preghiera al piccolo Gesù. Questa preghiera viene letta ad ogni inaugurazione. 

La costante passione per questa particolare forma d'arte e l'impegno profuso nel tempo per la sua divulgazione, hanno portato, nel dicembre del 2014, alla nascita del Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, un altro tassello importante di quel polo museale immaginato nell'agosto del 2011 con l'istituzione del MIG-Biblioteca. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Orari dei Musei

Orario Museo
Giorno Orario
Martedì - Domenica  17:00 - 20:00
Aperture straordinarie e visite guidate per
gruppi e scolaresche su prenotazione
Giorni di chiusura: ogni lunedì, 1 gennaio, 25 dicembre, Pasqua
 
Giorno Orario
Martedì - Domenica 17,30 - 20,30 (ultimo ingresso 19,00)
Aperture straordinarie e visite guidate 
per gruppi (minimo 5 persone)
e scolaresche su prenotazione
Giorni di chiusura: ogni lunedì, 1 gennaio, 25 dicembre, Pasqua
Per maggiori informazioni, costi e per prenotare
le visite guidate contattare 
la segreteria al numero 0973-835014 
o scrivere a mig-biblioteca@libero.it

O

R

A

R

I

 

D

E

I

 

M

U

S

E

I

2013 - 2017 By Gennaro Chiorazzo with Pino Di Sario