Proposte didattiche 2013 - 2014

Categoria: La Didattica
Pubblicato Martedì, 03 Dicembre 2013 16:35
Scritto da Super User
Visite: 5872

Le proposte didattiche 2013 - 2014
del Museo Internazionale della Grafica

Inaugurato il 20 agosto 2011, il Museo Internazionale della Grafica convive con la rinnovata Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”, ricca di oltre 20.000 volumi pronti a soddisfare le esigenze dei 24 Comuni facenti parte del Parco del Pollino e dei paesi limitrofi.

Il connubio tra Museo e Biblioteca favorisce la riscoperta degli artisti e degli scrittori attraverso il metodo del libro d’arte che mira alla perfetta convivenza di carta, parola, incisione, caratteri tipografici, rilegatura e quant’altro renda possibile il viaggio nella creatività di un secolo. 

Per dare un segno preciso delle sue scelte e dei suoi scopi, il MIG propone a tutte le scuole dei paesi del circondario, in occasione di ogni mostra ed evento, una serie di attività pensate appositamente per i ragazzi al fine di avvicinarli al mondo dell’arte e sviluppare la loro capacità artistica.

Visite e percorsi guidati, attività di animazione e di scoperta, laboratori manuali e creativi compongono l’offerta didattica per la scuola che anche quest’anno, con una ricca e sfaccettata gamma di proposte, contribuisce a rendere il Museo un luogo privilegiato di incontri e scambi culturali, un contesto ideale di apprendimento dinamico, produttivo ed interculturale.


PROGETTO MUSEO - Le proposte didattiche del MIG

Per i più grandi

Con cadenza trimestrale, il MIG propone una serie di mostre tematiche volte ad approfondire gli sviluppi della grafica del Novecento attraverso una selezione delle opere più significative dei grandi maestri dell’arte. Oltre alla possibilità di essere guidati dagli operatori del Museo, pronti ad offrire visite studiate, di volta in volta, a seconda dell’età dei destinatari, è possibile approfondire gli argomenti proposti dalle mostre sfogliando i numerosi cataloghi, visionando i filmati disponibili in Biblioteca, trascorrendo qualche tempo nell’ “Atelier Guido Strazza”, laboratorio di calcografia annesso al MIG...

Per i più piccoli

E’ previsto un percorso guidato ludico e multisensoriale, per Capire, attraverso il gioco, esperienze singole o collettive, momenti di osservazione e riflessione, che cos’è un’opera d’arte, come nasce e viene realizzata dagli artisti. Un modo attivo e coinvolgente per permettere ai bambini di accostarsi all’arte contemporanea con maggiore facilità.

La visita guidata, se richiesto, può comprende anche una dimostrazione di stampa calcografica all’interno dell’Atelièr Guido Strazza, il laboratorio del MIG che accoglie l’intero studio, completo di torchio, attrezzature e libri sull’argomento, del noto artista toscano.

Valido alleato del MIG, l’Atelier ben si presta a svelare tutti i misteri della grafica, una forma d’espressione artistica da troppo tempo considerata secondaria alla pittura, alla scultura e all’architettura.

Durata: 2 ore circa
Costo: € 3,00 a partecipante
Periodo: tutto l’anno
Scuola dell’infanzia - Scuola primaria - Scuola secondaria di primo grado - Scuola secondaria di secondo grado


Il Laboratorio

Le attività di laboratorio concedono ai partecipanti ai progetti la possibilità di improvvisarsi artisti. Ispirandosi alle scuole, alle correnti ed agli artisti, di volta in volta in mostra nelle sale del Museo, ed avendo a disposizione tutti i materiali necessari, gli studenti potranno calarsi concretamente nel fare arte e manifestare la propria creatività sperimentando varie tecniche espressive (pittura, collage, disegno, scultura, tecniche grafiche, etc).

Le mostre seguono una calendarizzazione annuale. Per conoscere la stagione espositiva del MIG e i progetti didattici annessi alle mostre temporanee, consultare la pagina “didattica” sul sito www.mig-biblioteca.it.

Durata: 1 ora circa
Costo: varia in relazione ai materiali impiegati
Periodo: tutto l’anno, a seconda delle mostre e degli eventi del MIG
Laboratorio: Scuola dell’infanzia - Scuola primaria - Scuola secondaria di primo grado - Scuola secondaria di secondo grado


I progetti didattici sulle prossime mostre temporanee

IO… ARTISTA? 6 ottobre – 7 dicembre 2013 “Krieg und Kunst. Guerra e Pittura”

In mostra, per la prima volta in Italia, le 120 litografie originali della cartella “Krieg und Kunst”, edita tra il 1914 ed il 1916 dalla Casa editrice Julius Bard, documentano la terza delle più celebri secessioni che hanno segnato il XIX secolo europeo, ovvero la Secessione di Berlino. Avversi alle istituzioni ufficiali dell'arte, alle accademie e ai circuiti espositivi del loro tempo, troppo conservatori e poco attenti agli sviluppi dell’arte contemporanea, i secessionisti diedero vita ad un movimento che portò all'affermazione di una nuova concezione dell'arte, secondo la quale l'artista non deve render conto a nessuno poiché è l'unico in grado di valutare le proprie creazioni.

Secondo questa mentalità, l'arte figurativa cominciò ad adottare forme totalmente nuove. Dopo una visita guidata alla mostra, volta alla scoperta ed alla comprensione del fenomeno secessionista, i partecipanti, partendo dal concetto che “artisti non si diventa ma si nasce”, proveranno ad esprimersi liberamente, senza troppe regole da rispettare, cimentandosi nella creazione di una propria opera d’arte e avendo a disposizione varie tipologie di materiali che potranno scegliere ed utilizzare.

In relazione all'età dei partecipanti saranno utilizzate metodologie, materiali e supporti didattici appropriati.

Durata: 3 ore circa
Costo: € 5 a partecipante
Periodo: 6 ottobre – 7 dicembre 2013
Scuola primaria - Scuola secondaria di primo grado -  Scuola secondaria di secondo grado

Prossima mostra:

8 dicembre 2013 - 8 febbraio 2014
“Sette Calligrammi di Apollinaire e dieci acqueforti originali di Ossip Zadkine”. In controcanto l’opera grafica di Achille Perilli 1947 – 2010.
Per le proposte didattiche, consultare il sito www.mig-biblioteca.it


AL MIG… CON GIUSEPPE PIROZZI

8 dicembre 2013 – 30 gennaio 2014 Il PRESEPE DONO

Il consueto appuntamento natalizio con i “Presepi d’artista”, che dal 1995, per iniziativa di Giuseppe Appella, si muove da Trieste a Palermo e trova in Castronuovo Sant’Andrea la sede ideale per la suggestiva ambientazione e la particolare atmosfera, è quest’anno affidato allo scultore Giuseppe Pirozzi (Napoli, 1934) con il Presepe dono, 

composto da 36 formelle in terracotta, tutte di cm 33×33, dispiegate su un tondo simile ad una volta celeste rovesciata, con al centro, librate verso l’alto, le braccia aperte del Bambino, il volto estatico della Madonna e quello adorante di Giuseppe, senza dimenticare doni, simboli, perle di saggezza, annunci, preghiere, inviti che completano l’opera. Per l’occasione, l’artista napoletano incontrerà, in giorni ed orari da concordare con il Museo, gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado per un laboratorio didattico sulla lavorazione della terracotta.

Durata: 3 ore circa
Costo: € 8 a partecipante
Periodo: 8 dicembre 2013 – 30 gennaio 2014
Scuola secondaria di primo grado - Scuola secondaria di secondo grado


 NELL’ATELIER GUIDO STRAZZA... CON EDO JANICH

l’Atelier Guido Strazza apre le sue porte al pubblico. L’intero studio calcografico del novantaduenne maestro toscano, lo spazio nel quale sono nate le circa 1300 incisioni oggi patrimonio del Museo degli Uffizi, è pronto per una nuova vita artistica, al servizio di chi, in Castronuovo, vuole trovare la propria patria ideale e riportare, sulle proprie lastre, quanto il territorio, con la sua storia e le sue peculiarità, suggerisce. Attraverso l’attivazione di corsi di grafica condotti da artisti di fama, sarà possibile sperimentare praticamente le principali tecniche calcografiche, permettendo così al Museo di arricchire le proprie proposte didattiche indirizzate alle scuole del circondario ed offrire, a tutti gli appassionati, la possibilità di calarsi concretamente nel fare arte. Il primo corso di grafica che l’Atelier propone, sarà incentrato sull’approfondimento dell’acquaforte, una tecnica calcografica indiretta, così chiamata per l’antico nome dell'acido nitrico usato durante il procedimento di incisione della lastra. 

A tenere il corso sarà Edo Janich, un artista di origine friulana, definito da Leonardo Sciascia come uno dei più grandi incisori europei e, come tale, mondiale. Incisore, disegnatore e scultore inizia giovanissimo a disegnare e dipingere. Sin dal 1962 si interessa alla scultura e al disegno e solo anni dopo inizierà l’attività incisoria che gli darà la notorietà. Dal 1968 ad oggi, ha inciso circa 450 lastre all’acquaforte raccolte per lo più in cartelle realizzate per i più noti editori d’arte italiani. Agli anni Settanta risale l’incontro con Leonardo Sciascia, Enzo ed Elvira Sellerio con i quali nasce una forte amicizia. Al 1974 risale la cartella “Les Automates”, 4 incisioni con testo introduttivo di Leonardo Sciasca e nel 1976, in occasione dell'Anno Santo, realizza un'altra importante cartella di incisioni “Le Basiliche”, Edizioni Città del Vaticano, accompagnate da un testo introduttivo di Paolo VI. Come scultore ha realizzato per la Chiesa di San Pietro a Bagheria il ciclo bronzeo della Via Crucis e gli arredi che lo hanno impegnato per più di dieci anni. Ha tenuto numerose personali a Roma, Bucarest, Amsterdam, Belgrado, Zagabria, Reggio Emilia, Ravenna, Ferrara, Padova, Spalato, Trieste, Firenze, Pordenone, Trapani, Palermo. 

Il corso avrà una durata di una settimana e sarà aperto ad un massimo di 15 partecipanti, in modo da consentire a tutti di essere seguiti nel migliore dei modi ed apprendere a pieno tutti i segreti della tecnica. Periodo di partecipazione e costi sono da concordare con gli operatori del Museo.

Scuola secondaria di primo grado - Scuola secondaria di secondo grado


 PROGETTO LETTURA Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”

Scegliere un libro da leggere si presenta a volte, soprattutto per i più giovani, come un’operazione alquanto complicata! La lettura è un momento di evasione e di libertà, ma anche un utile strumento per tenere viva l'intelligenza ed elaborare un nuovo senso della vita. In genere si tratta di un’esperienza privata, perché in ognuno di noi suscita sensazioni, considerazioni, fantasie e immagini diverse. Ma può diventare anche un momento di incontro, durante il quale poter esprimere, in un clima piacevole e disteso, i propri punti di vista sui libri letti e scoprire diverse chiavi di interpretazione di uno stesso testo.

Partendo da questi presupposti, la Biblioteca Comunale “Alessandro Appella” propone un vero e proprio laboratorio di lettura, per mezzo del quale sviluppare il gusto di leggere attraverso il gioco, visioni di film, laboratori, animazione e lettura di testi appositamente selezionati. Il progetto prevede una serie di incontri in biblioteca e a scuola, pensati a seconda dell’età dei partecipanti e delle esigenze didattiche del personale docente.

Un vero e proprio viaggio nel mondo della lettura e della scrittura all’insegna della fantasia e della creatività, volto alla scoperta dei segreti che si celano dietro ad ogni libro! 

Durata, costo e periodo di partecipazione al progetto sono da concordare con gli operatori del Museo, a seconda delle richieste e delle esigenze delle scuole aderenti.

Scuola dell’infanzia - Scuola primaria - Scuola secondaria di primo grado - Scuola secondaria di secondo grado


 NOTIZIE UTILI

Per ricevere maggiori informazioni sui progetti e le attività didattiche, o prendere visione di nuove proposte, è possibile consultare il sito www.mig-biblioteca.it alla pagina “didattica”, scrivere all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure contattare i responsabili del Museo ai seguenti
numeri:

Maria AllegrettiResponsabile della didattica e della comunicazione Tel. 347 8021608
Michela CastelluccioResponsabile della biblioteca e della collezione Tel. 340 1559099

La partecipazione ai progetti didattici è su prenotazione ed è preventivamente richiesto il numero e l’elenco dei nomi dei partecipanti. La fornitura dei materiali da utilizzare nelle attività didattiche è a carico del Museo, eccetto ove non sia debitamente specificato. 

Gli elaborati prodotti (disegni, sculture, collage, poesie, etc.) saranno consegnati ai partecipanti al temine delle attività didattiche o, qualora consentito, utilizzati per esposizioni temporanee negli spazi del Museo.

Gli operatori del MIG si riservano il diritto di documentare le fasi delle attività didattiche a scopi documentaristici o promozionali.

Scarica il PDF delle Proposte Didattiche 2013-2014